Palermo, campagna nazionale “Io non rischio”

Io Non RischioSensibilizzare la cittadinanza sulle efficaci pratiche di protezione civile necessarie per fronteggiare le emergenze in caso di calamità.
E’ questo l’obiettivo della campagna nazionale dal titolo “Io non rischio”, in programma a Palermo sabato e domenica prossimi, promossa e organizzata dal Dipartimento della Protezione Civile, dall’Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, dall’Ingv – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dal Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, in accordo con le Regioni e i Comuni interessati. In collaborazione con l’Associazione Legambiente LeAli, l’Associazione Protezione ed Emergenze Civili Ingegneri Palermo e con la Task Force degli Psicologi dell’Emergenza dell’Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia.

Per il quarto anno consecutivo il volontariato di Protezione Civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica saranno i protagonisti della campagna informativa nazionale che vedrà la partecipazione di quasi 3.500 volontari, appartenenti a 21 organizzazioni nazionali, nonché a gruppi comunali e associazioni locali di protezione civile. Saranno allestiti dei punti informativi “Io non rischio” contemporaneamente in 230 piazze distribuite su quasi tutto il territorio nazionale per sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico e, in alcuni comuni costieri, anche sul rischio maremoto. A Palermo sono previsti due stand, uno in piazza Castenuovo e uno nel Giardino Inglese (via Libertà 63) dove sarà possibile ritirare materiale informativo sul terremoto e conoscere le misure di prevenzione  efficaci per fronteggiare il rischio. Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto.

PALERMO, 12 GIUGNO 2014