Richiesta annotazione come Psicoterapeuta

L’esercizio dell’attività psicoterapeutica è regolamentato dall’art. 3 e dall’art. 35 (ma quest’ultimo tratta  solo di casi particolari riguardanti  attività relative agli anni precedenti l’istituzione degli Ordini, e che appartengono a cosiddette “sanatorie”  i cui termini si sono definitivamente conclusi il 2 Agosto del 1999) della Legge 56/89, “Ordinamento della professione di Psicologo”.

Si ricorda che non esiste l’Albo degli Psicoterapeuti ma unicamente quello degli Psicologi, dove viene apposta, a margine, una nota rispetto all’autorizzazione all’esercizio dell’attività psicoterapeutica, riconosciuta a coloro i quali, dopo il conseguimento della Laurea Specialistica, conseguiranno un diploma di specializzazione – universitaria o presso Scuole o Istituti riconosciuti con decreto del MIUR – così come normato dall’art. 3, L. 56/89.

L’Iscritto, dopo aver conseguito il titolo, dovrà inoltrare all’Ordine la richiesta di annotazione sull’Albo, utilizzando il modulo in calce, appositamente predisposto.

L’istanza verrà presentata al Consiglio che, preso atto dell’avvenuta specializzazione, entro sessanta giorni dalla data di protocollo, procederà con l’annotazione sull’Albo, notificandolo all’interessato.

 

Allegati

Richiesta Annotazione art. 3, L. 56/89 pdf_ico