“Approdo sicuro: SOS imprenditori nel mare della crisi”: conferenza stampa dell’Ordine per presentare il progetto

Finalmente una rete integrata di servizi a sostegno degli imprenditori vittime della crisi economica. Il progetto “Approdo sicuro: SOS imprenditori nel mare della crisi” è un intervento ­pilota, sperimentato per la prima volta in Sicilia, nato dall’esigenza di fornire un sostegno agli imprenditori di Palermo e Provincia che esprimono un’emergenza problematica connessa all’attività lavorativa.

L’obiettivo del progetto – promosso dall’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana, che ancora una volta conferma la sua presenza nel sociale – è quello di reindirizzare gli utenti in difficoltà, che saranno affiancati lungo tutto il percorso consulenziale da un’equipe di psicologi, verso una rete di risorse territoriali in base alla richiesta di aiuto.

A partire da Novembre, è prevista l’attivazione di un numero verde al quale potranno rivolgersi gli imprenditori che subiscono gli effetti devastanti dell’attuale congiuntura economica.

I dati parlano chiaro: a fronte del generale miglioramento dell’economia rilevato in Italia dall’ISTAT (diminuzione del tasso di disoccupazione dal 12,2% nel 2014 al 11,9% nel 2015), i numeri forniti dall’INPS e dall’Osservatorio per la crisi economica della Link Campus University evidenziano il drammatico perdurare della crisi economica in Sicilia. Infatti, il tasso di disoccupazione in Sicilia, rilevato dall’INPS a Giugno 2015, resta stabile al 22,3% , chiudono ben 12500 imprese a Palermo e ben 2.119 artigiani hanno chiuso i battenti negli ultimi dodici mesi.

Il 15 ottobre 2015, alle ore 11,00, nella sede dell’Ordine degli Psicologi (via Gaetano Maria Pernice 5 – Palermo), si terrà una conferenza stampa in cui il Presidente nazionale e regionale dell’Ordine degli Psicologi, Fulvio Giardina, presenterà il progetto e definirà la sottoscrizione di un Protocollo d’intesa tra l’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana e le Associazioni di Categoria e Volontariato.

Locandina definitiva