A Palermo il Convegno Regionale di Psicologia Giuridica

L’incontro tra diverse professionisti impegnati a vario titolo in ambito psicogiuridico vuole essere un’occasione per esporre e discutere le principali evidenze emergenti dalla pratica professionale quotidiana con la finalità da un lato di arricchirsi di suggerimenti provenienti da tale pratica e dall’altro di poter disporre di linee guida e punti di riferimento teorici da utilizzare nella professione. Di ciò si parlera’ all’interno del CONVEGNO REGIONALE DI PSICOLOGIA GIURIDICA dal titolo: ‘BUONE PRASSI IN PSICOLOGIA FORENSE. Linee Guida per lo Psicologo Giuridico in ambito Civile e Penale’, che si svolgera’ a Palermo l’ 8 maggio, ore 9.30 presso la sede della ‘Corte d’Appello”, Piazza Vittorio Emanuele Orlando. Il Simposio, organizzato dall’AIPG, Associazione Italiana di Psicologia Giuridica Sezione Regionale Sicilia e patrocinato tra gli altri dall’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana, dall’Ordine degli Avvocati di Palermo, dall’Unione Fori Siciliana, esaminera’ il ruolo e la responsabilità professionale dello psicologo giuridico e forense impegnato nelle varie aree della giustizia civile e penale, adulti e minori, e l’importanza di tale ruolo in ottica interdisciplinare. Un tema molto complesso e ricco di sfumature giuridiche e sociali. Il convegno è il proseguimento di diverse giornate di studio, nate dalla stretta collaborazione dei Brochure 1COA “Consiglio Ordine Avvocati” di varie regioni d’Italia con gli Psicologi Forensi nel campo della Psicologia Giuridica“. “Sono sempre di piu’ gli psicologi che si avvicinano al mondo giuridico -afferma Maria Cristina Passanante, Referente AIPG per la Regione Sicilia,- e, con essi, si è assistito ad un notevole incremento del lavoro peritale per gli psicologi soli, o in collaborazione collegiale con altre figure professionali (psichiatra forense o medico legale). Ciò ha comportato la necessità di innalzare gli standard qualitativi di questa professione. La finalità dell’incontro, è quello di promuovere un costruttivo confronto professionale e scientifico-culturale con le diverse professionalità coinvolte in ambito giudiziario, su tematiche d’interesse specifico, al fine di favorire buone e qualificate prassi professionali, nel perseguimento della tutela dei diritti fondamentali della persona nel sistema giudiziario. Ci auguriamo -conclude la dottoressa- che il Convegno contribuisca a consolidare una sempre maggiore sinergia tra Comunita’ Scientifica e Comunità Giuridica, necessaria per affrontare argomenti importanti quali ad esempio l’ascolto del minore che richiedono la massima attenzione perche’, al centro di ogni consulenza e/o perizia, c’e’ un utente-cliente-persona, spesso minorenne, destinatario della nostra prestazione professionale, i cui diritti vanno compresi e salvaguardati sempre”. Il concetto di ‘Responsabilità professionale’, ha enormi ricadute giudiziarie e che investe molti ambiti della vita civile, soprattutto nei casi, sempre piu’ frequenti, di contesa dei figli. Al Convegno prenderanno parte, tra gli altri, Paolo Capri, Presidente AIPG, Straordinario di Psicologia Giuridica e Criminologia, Università Europea di Roma, Alessia Sinatra, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale Palermo, Presidente Commissione minori ANM, Enza Zarzone, Psicologa, Psicoterapeuta, Vicepresidente Consiglio dell’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana, Edoardo Scalici, Medico Legale, Istituto di Medicina Legale di Palermo. L’Evento è gratuito ed è aperto a tutte le professionalità dell’ambito giuridico interessate alla tematica (avvocati, psicologi, psichiatri, magistrati, medici legali).